AIROLA. Accoglienza e permanenza della statua di Maria SS. Addolorata nella chiesa dell’Annunziata

Quest’anno ricorre il centenario dei festeggiamenti in onore di Maria SS. Addolorata, una festa religiosa popolare che si ricorda, infatti, già a partire dal lontano 1917.
Per questa occasione il Vescovo Diocesano Don Mimmo Battaglia ha voluto concedere un anno straordinario Mariano cittadino, aperto ufficialmente il primo gennaio scorso e che si concluderà il 15 settembre, giorno dedicato alla Beata Vergine Maria Addolorata.
Molto articolato l’itinerario religioso che ha previsto, tra le altre funzioni, la Peregrinatio Mariae; il percorso è iniziato il 18 luglio dal Santuario di Maria SS. Addolorata sulla collina di Monteoliveto, monumento dichiarato nel 2015 di interesse storico-artistico dalla commissione regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Padre Pasquale Gravante, Superiore della Comunità Passionista di Airola nel suo saluto da Rettore ha affermato: “Dopo tanti appuntamenti di catechesi e di celebrazioni, nasce l’idea di questo sussidio per accompagnare la Peregrinatio Mariae che vedrà coinvolte tutte le parrocchie e cappellanie del territorio”.
Oggi, venerdì 28 luglio alle ore 19:45, la comunità di Airola si radunerà in piazza Annunziata per accogliere la statua della Madonna Addolorata che, dal convento di San Pasquale, giungerà nella chiesa della Santissima Annunziata, di cui è parroco don Liberato Maglione, per restarvi anche nei giorni di sabato 29 e domenica 30 luglio.
Il popolo di Airola sta vivendo intense giornate di vita religiosa dando prova dell’altissima devozione e del suo profondo attaccamento alla SS. Addolorata, la cui statua, lo scorso 7 giugno, in piazza San Pietro a Roma, è stata benedetta da Papa Francesco.
Molto articolato anche il programma civile promosso e organizzato, con amorevole dedizione, dal Comitato Festa, guidato dall’instancabile Presidente Pasquale Napolitano.
Il programma dei festeggiamenti civili prevede, oltre ai tradizionali concerti bandistici e spettacolari fuochi pirotecnici, anche i concerti del M° Erasmo Petringa e dei cantanti Sal Da Vinci e Michele Zarrillo.
Una ricca programmazione che, dal 14 al 19 settembre, asseconderà i gusti e le preferenze delle varie fasce di età con particolare attenzione alla valorizzazione delle numerose risorse storico artistiche presenti sul territorio.
La città di Airola si appresta dunque a vivere, nel prossimo settembre, un importante momento storico e religioso legato alla devozione Mariana, senza però tralasciare la storia, la cultura e le tradizioni che da sempre caratterizzano la cittadina caudina.

ETTORE RUGGIERO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.